Il caffè perfetto non esiste, parola di Eddy Righi

You may also like...

2 Commenti

  1. Alberto Trabatti ha detto:

    La materia prima di partenza deriva dall’agricoltura. dunque è un prodotto vivo.
    Mutevole per cause naturali o indotte dall’uomo, climi variabili, lavorazioni anticipate o posticipate anche di poco rispetto alla giusta maturazione delle drupe.
    Il Caffè è igroscopico. Ha percentuali variabili di umidità, da crudo e da tostato, per quello, quando si prepara in Espresso occorre monitorare la sua macinatura, come hai scritto anche tu.

    Possiamo paragonarlo ai vini, da questo punto di vista.

    Non si può replicare, di questo sono convinto anche io, ma ognuno deve avere un metodo X per lavorarlo al meglio, e grazie alla sua esperienza, sia Torrefattore o Barista, saperlo esaltare nel gusto.

    Due cose, però, si possono fare. Evitare di mettere in circolazione prodotti che di Caffè hanno solo il nome, da parte dei fornitori, e informarsi, crescendo professionalmente di più, da parte dei Baristi.

    Se manca la cultura agli operatori, come si può formare un pubblico attento e in grado di riconoscere la qualità ove presente, ma soprattutto la ciofeca?

    Il Barista ha un compito nobile. Può diventare un punto di riferimento importante per molte persone.

    Ma se lascia il macinato in agonia la sera nel dosatore, non pulisce la lancia vapore ad ogni uso, non sa regolare la dose e la sua granulometria al variare delle condizioni ambientali, e soprattutto non chiede Caffè degno ai fornitori, ma pretende solo le attrezzature in comodato, che gratuito non è, caro Eddy, anche in filtro ne vedremo delle belle. Pardon, delle brutte.

    Complimenti per il tuo pensiero, e buon lavoro.

    Alberto Trabatti,

    Torrefazione Penazzi1926

    • Eddy Righi ha detto:

      Grazie mille Alberto condivido pienamente in ogni parte, ed è un vero piacere e orgoglio personale avere il consenso di veri professionisti e, per noi nuovi, assoluto ispiratori di questo qualcosa di nuovo che sembra accadere. Ciò che portiamo avanti è cominciato con voi, ed avere la possibilità di condividere con chi lotta per una tazza migliore da anni, è garanzia di successo. Mi inchino, e ti ringrazio!Eddy

Rispondi a Alberto Trabatti Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *